Santo Stefano di Sessanio vi pagherà per trasferirvi lì

Regione Abruzzo

Santo Stefano di Sessanio vi pagherà per trasferirvi lì, in questo villaggio italiano, sarà possibile trasferirsi. Questo borgo medievale sulle montagne abruzzesi è alla ricerca di nuovi residenti. L’iniziativa ideata e realizzata dal Comune ha lo scopo di portare nuovi residenti in questo piccolo borgo, soprattutto giovani. In particolare che possano portare idee imprenditoriali e famiglie in questo piccolo borgo.

La popolazione di Santo Stefano di Sessanio è composta da soli 115 abitanti. Di cui la destinazione di questi sono penalizzati in modo che vadano per oltre 60 anni. Solo meno di 20 residenti hanno una giovane età inferiore ai 13 anni.

Ora poi il comune ha deciso di pagare i nuovi residenti del comune in modo che rimanga in vita e non venga abbandonato dai pochi residenti ormai molto anziani. Il comune non è lontano dal capoluogo abruzzese, l’Aquila. Qualche anno fa questa città ha subito un grande terremoto. Ed è ancora in fase di ricostruzione.

Come fare domanda

Le persone che dovranno ripopolare il paese, tuttavia, devono avere determinati requisiti. Le persone devono avere un’età compresa tra i 18 e i 40 anni. Devono anche avere la cittadinanza italiana o europea, in modo da poter risiedere nel Paese senza problemi. Infine, devono provenire da città che abbiano più di 2000 abitanti. Nel paese dovranno soggiornare per un minimo di 5 anni.

Come iniziativa e’ stato deciso che ai nuovi residenti del Paese sarà corrisposta una rendita mensile o annuale per rimanere nel Paese. Il reddito può arrivare fino a 8.000 euro all’anno. Oppure, se l’attività imprenditoriale sarà svolta nel paese, il comune contribuirà con una somma fino a 20.000 euro.

L’iniziativa è stata lanciata meno di un mese fa e la maggior parte delle domande è pervenuta il 15 ottobre. Più di 1500 persone hanno fatto domanda per questa incredibile opportunità. Ma il comune deve ancora decidere quante persone saranno accettate. Pensiamo a un massimo di 10 persone o 5 coppie.

Se l’articolo vi è piaciuto, seguite i nostri Social Media!

X